Epoche & Testimoni

Anni ’80-’90: il boom dei consumi

La macchina da caffè diventa un simbolo del Made in Italy e in tutto il mondo si beve l’espresso «come si fa in Italia»

Tra evasione e leggerezza, l’Italia cambia passo

Gli italiani si risvegliano negli anni 80 con la voglia di cambiare passo. Un rinnovamento velocissimo che vede i trentenni ai posti di comando: l’Italia “guidata” dai giovani indossa un abito più colorato, più internazionale, magari copia un po’ gli inglesi e gli americani ma adotta un suo stile ben definito.  Moda e design trainano l’economia e il made in Italy si afferma in un mondo che sta diventando sempre più globalizzato. Anche i produttori di macchine da caffè si affacciano sui mercati internazionali ottenendo un successo pressoché immediato. E’ il periodo in cui l’industria elettronica e dei primi computer delle aziende italiane conquistano prima i mercati occidentali poi quelli più a Est con prodotti tecnologicamente avanzati anche nel settore delle macchine da caffè professionali, e con un’eleganza, una personalità e uno stile unico grazie alle creazioni dei maggiori designer internazionali come Giorgetto Giugiaro e Ettore Sottass.

internazionale

L'espresso in tutto il mondo

L’elettronica semplifica ulteriormente l’utilizzo della macchina: Con Faema Tronic nasce la prima macchina elettronica che, con la sua pulsantiera, consente di dosare la quantità di caffè erogato. Inoltre, nascono le prime superautomatiche con macinadosatore integrato, semplici da utilizzare e in grado di garantire un prodotto di qualità costante per gustare l’espresso “come si fa in Italia” in ogni angolo della Terra.

 

Testimonial dell’epoca

Ettore Sottsass, architetto, intellettuale, è stato uno degli industrial designer più geniali della storia:

«Bisogna costruire sempre con poesia»

 

Tronic (Faema, 1983)

Macchina da caffè a funzionamento di controllo automatico elettronico e dosatura programmabile, carrozzeria in acciaio e makrolon, disegnata da Ettore Sottsass e Aldo Cibic in occasione dell’inaugurazione di un nuovo ciclo produttivo di Faema.

 

macchina_da_caffe_faema_e91

 

E91 (Faema, 1991)

Macchina con elettronica rinnovata grazie all’uso di microprocessori e funzioni interamente programmabili per ottimizzare facilità d’uso e resa produttiva. Disegnata da Giorgetto Giugiaro.

X