Perché Be our Guest

A cura di - Team MUMAC - Questo progetto trasforma un gesto ormai scontato, come sorseggiare un caffè, in un atto simbolico ricco di nuovi significati.

Questo progetto trasforma un gesto ormai scontato, come sorseggiare un caffè, in un atto simbolico ricco di nuovi significati. E il luogo dove metterlo in campo non poteva che essere il sito del MUMAC, uno spazio virtuale che racconta di un segno tangibile di brand heritage. Entrare in azienda, conoscere i brand, percorrere la storia di un intero settore del made in Italy attraverso il più importante museo di macchine per caffè espresso professionale, significa scoprire ciò che si cela dentro una piccola e semplice tazzina.
Be our guest è il nostro nuovo blog, dove mondi solo apparentemente paralleli si incontrano facendo diventare l’espresso un nuovo generatore di cultura.

“L’impresa di fare cultura”, come la definisce Museimpresa – associazione italiana promossa da Assolombarda e Confindustria dei musei e degli archivi d’impresa, tra cui MUMAC – non è scontata. L’unicità di ogni storia d’impresa, con il suo heritage e la sua cultura aziendale, è la chiave per aprirsi al futuro. Perché la storia si trasforma in valore, reputazione, spinta alla crescita, soprattutto grazie ad aziende che uniscono alla consapevolezza della propria “impresa”, l’impegno a lasciarsi coinvolgere da nuove connessioni e contaminazioni.

In questo contesto, nasce il nuovo luogo virtuale del sito di MUMAC: Be our guest è un invito, più che un’affermazione. Un luogo dedicato alla condivisione di esperienze, visioni, iniziative non solo di chi ama o lavora nel mondo del caffè, ma anche di protagonisti dello scenario culturale italiano che vogliano partecipare attivamente alla co-creazione di nuovi contenuti.

Come accade davanti a una tazzina di caffè fumante, curatori di musei d’impresa, ma non solo, manager culturali e d’importanti istituzioni, si alterneranno con scrittori e semplici “ospiti” per diventare testimoni di un tempo che, senza perdere di vista ciò che è stato, immagina ciò che sarà.

Non a caso il lancio avviene in occasione della Giornata Internazionale dei Musei 2019 voluta da ICOM con l’intento di parlare dei musei come veri e propri “hub culturali” affinché diventino sempre più polo di riferimento per il proprio contesto a livello locale, nazionale e internazionale.

Con Be our Guest MUMAC traduce questo invito diventando crocevia di spunti di riflessione, idee, contaminazioni e partecipazione attraverso articoli di firme che, a vario titolo, hanno un collegamento con il museo: penne diverse che raccontano il mondo che gravita intorno al MUMAC, dal caffè al design, dai musei alle imprese, dal cinema alla fotografia, dalla formazione alla degustazione, dal collezionismo all’arte.

I nomi che si alterneranno saranno accompagnati via via da presentazioni delle penne, ciascuna con un proprio stile e tone of voice, a partire dal Direttore Marketing di Gruppo Cimbali, Simona Colombo, da Margherita Pogliani, giornalista e startupper digitale, già curatrice in co-creazione dei contenuti del sito, da Lucia Del Pasqua, content creator e digital storyteller.

Ogni dieci giorni (8, 18 e 28 del mese come augurio dal numero 8, simbolo di infinto) è previsto un appuntamento con un nuovo articolo fra quelli preparati dai nostri contributors, per citarne solo alcuni: Marzia Camarda, imprenditrice culturale, Carlo e Giovanna Castiglioni della Fondazione Achille Castiglioni, Valerio Cometti, ingegnere e designer, Carola Gentilini, architetto e direttore Museo del Ciclismo del Ghisallo, Lanfranco Li Cauli, direttore Marketing Teatro alla Scala, Alberto Meomartini, Presidente Museimpresa, Francesca Molteni, regista e produttore Muse Factory of Projects, Beatrice Speranza, fotografa.
Più avanti, è prevista una call to action dove anche il lettore verrà chiamato a essere nostro “special guest”.

Follow us and Be our guest!

TEAM MUMAC
Barbara Foglia
Cinzia Cona
Elena Bragagnolo